Foxconn: clausula anti-suicidio ai neoassunti


Di cose bizzarre se ne leggono tante (e non mi riferisco alla politica), ma questa mi ha colpito particolarmente.

Sembra che ad oggi la Foxconn faccia firmare ai neo assunti un contratto d’assunzione con clausola anti-suicidio, in cui il dipendente si impegna a non uccedersi o a non farsi male.

Ovvio che la clausola serve all’azienda per evitare in questo modo richieste di risarcimento da parte dei parenti del dipendente nel caso questo riuscisse a compiere il deprecato atto di togliersi la vita.

Ricordo che nel 2010 ci sono stati 13 suicidi nella Foxconn, che la principale fabbrica che assembra dispositivi Apple (e non solo) basata in Cina.

L’articolo completo lo trovate qui.